08 apr 2009

Terremoto, spegnere la televisione per evitare di diventare pure noi sciacalli

Mi sta montando troppa rabbia, dispiacere e senso di impotenza per quello che è accaduto e sta accadendo in Abruzzo.
Credo che la soluzione sia il silenzio e il non guardare più la televisione che intanto non fa informazione ma solo bassa macelleria sulle vittime.
Uno spettacolo desolante da parte di tutta l’informazione televisiva che si affanna da giorni a curiosare l’umana sofferenza e a intervistare l’incessante andirivieni di nani e ballerine che pontificano e promettono e salvano.
Spegnere la televisione per non far parte del sistema per non partecipare alla grande abbuffata di morti vere e cordogli pelosi.

7 commenti:

Max ha detto...

sono pienamente daccordo.
gli scicalli non sono solo coloro che rubano, ma anche coloro che approfottano del dolore altrui in questo modo a dir poco vergognoso.
Non c'è programma TV che non l'abbia fatto.
VERGOGNA

Lucien ha detto...

Hai ragione Silvano. Già fatto!

Rosalita is Out Tonight! ha detto...

Ieri sono durato 5 minuti, oggi solo notizie via web...
Scandalosi...

Vernè ha detto...

Sono completamente d'accordo!!!!
Condivido tutto quello che hai scritto. Sono stati i pensieri che hanno alimentato la mia mente in questi giorni.

Ishtar ha detto...

Io è da tanto che non l'accendo...ma fa sempre tutto più schifo...per fortuna questo non ci ferma almeno io non mi fermo...ciao

Anonimo ha detto...

...mercanti di terrore...sarebbero capaci di uccidere per poi vendere la notizia

Anonimo ha detto...

La TV serve solo per cacarci dentro e prenderla a mazzate con un ascia. Muoio dalla voglia di distruggerla perchè mi suscita un odio viscerale. Tv comincia tremare, la tua morte sta per arrivare!